Coppetta mestruale

In questo post vorrei parlare di un argomento per ragazze che mi sta particolarmente a cuore: LA COPPETTA!

Prendiamola alla larga:
probabilmente tutte noi fin dalla prima mestruazione siamo state abituate ad utilizzare gli assorbenti “classici” (quelli usa e getta per intenderci); salvo magari qualche ragazza fortunata alla quale i genitori hanno fatto usare degli assorbenti lavabili.
Poi per varie circostanze come andare al mare, in piscina ecc ecc, ci siamo approcciate agli assorbenti interni, anche quelli usa e getta, e siamo state felici e soddisfatte di risolvere il “problema” perdite in questo modo.

Felici e soddisfatte.. ecco, io non tanto.

Cambiare alimentazione mi ha portato a riflettere su parecchi argomenti, uno trai quali il tema RIFIUTI!
Avete mai provato a pensare quanti assorbenti ogni giorno vengono usati e buttati sulla terra? Fosse materiale riciclabile o biodegradabile magari la cosa non mi turberebbe più di tanto, ma qui stiamo parlando di materiale che difficilmente viene smaltito! Secondo me la cosa è immorale: se possiamo contribuire, anche con poco, a non inquinare ulteriormente questo pianeta, perchè non farlo?
Una donna in media nell’arco della sua vita utilizza 8100 assorbenti, al mondo ci sono 3 miliardi di donne, magari non tutte usano gli assorbenti per i più svariati motivi, quindi stimiamo che 2 miliardi di donne nella loro vita usino 8100 assorbenti. Fatevi i calcoli su quanto materiale inquinante facilmente evitabile si produce!

Altro aspetto che magari ci è un poco più vicino (essendo che per natura l’uomo è un po’ egocentrico, niente di male in questo eh): SOLDI!
Facciamo un calcolo medio: mettiamo che una donna ha la sua prima mestruazione a 13 anni e continui ad averle fino ai 55. Questo vuol dire che ci saranno 504 mesi in cui la donna avrà delle perdite mensili (non calcolo periodi di gravidanza, patologie varie ecc ecc).
Poniamo che questa donna abbia un ciclo di 28 giorni, il che si traduce in 540 mestruazioni in tutta la sua vita. In media un pacco di assorbenti costa sui 2 euro, ciò vuol dire che la donna in questione spende 1080 euro in tutta la sua vita per gli assorbenti! E parlo di assorbenti normalissimi di fascia medio/bassa, i prezzi aumentano se si hanno maggiori esigenze oppure se si sceglie di utilizzare assorbenti naturali in 100% cotone.
Insomma, quante cose potete fare con minimo 1000 euro? Un viaggio? Un regalo speciale? Togliervi qualche sfizio?

A proposito di assorbenti naturali, ci sarebbero da fare due paroline anche sul discorso SALUTE!
Magari molte di noi non sanno che gli assorbenti vengono trattati con delle sostanze chimiche sbiancanti, antiodoranti, ecc ecc. Queste sostanze, a contatto con una zona umida e calda, vengono lentamente rilasciate e sicuramente non fanno bene! Pensate che la pelle è l’organo più esteso che abbiamo, e le sostanze che entrano a contatto con essa vengono assorbite e vanno direttamente nel flusso sanguigno.
Il discorso si amplifica quando si parla di assorbenti interni: questi sono proprio all’interno del nostro corpo, dove la temperatura e l’umidità sono maggiori; infatti ci sono stati casi di “sindrome da shock tossico” a causa dell’utilizzo di questi prodotti!

Ma basta parlare di cose brutte!

Con la coppetta si sta senza pensieri per tanti motivi!!
Innanzitutto una coppetta può tranquillamente durare una quindicina abbondante di anni, quindi con una spesa di 20/30 euro siamo sicure di risparmiare un sacco!
Inoltre la quantità di assorbenti gettati diminuirebbe drasticamente: magari utilizziamo semplicemente un salva slip giusto per sicurezza il giorno in cui il flusso è più abbondante!
E infine siamo sicure di non venire a contatto con sostanze potenzialmente tossiche: tutte le coppette (o perlomeno, tutte quelle che ho visto) sono in silicone medicale!

 

Bene, detto questo CHE COSA C’E’ DA SAPERE?

Personalmente utilizzo la coppetta da parecchio tempo e non poteva esserci cosa migliore: una volta messa posso dimenticarmi di avere il ciclo per  il resto della giornata; infatti la coppetta ha una tenuta di 12 ore, questo vuol dire che la metti la mattina e puoi tranquillamente dimenticartela fino a sera!

-Come scegliere la coppetta giusta?
Ogni marca ha solitamente due taglie di coppette: una piccola e una grande.
Se non si ha mai partorito e se non si hanno perdite abbondanti (ma veramente tanto abbondanti), la coppetta giusta da prendere è quella più piccola, viceversa dopo il parto è consigliabile prendere una coppetta più grande!
Altro fattore da non sottovalutare è la MORBIDEZZA: io nell’ordine ho utilizzato la “Ladycup”, la “Mamycup” e una coppetta della marca Lamazuna (vi lascio il link alla fine dell’articolo se siete interessate). Sono anche messe in ordine di durezza: la Ladycup è stata la più dura e proprio per questo l’ho usata pochissimo passando alla Mamycup, con la quale mi sono trovata benissimo per tanto tempo, mentre la Lamazuna ho avuto modo di provarla da poco e posso dire che è morbidissima: è stato amore alla prima palpata (maliziose), infatti ho deciso che d’ora in poi utilizzerò questa.
A parer mio più una coppetta è morbida meno la si sente addosso ed è anche più facile da togliere ed inserire!

-Tiene veramente bene?
Sì, se la posizioni correttamente tiene benissimo!
Per evitare spiacevoli sorprese, ti consiglio le prime volte di utilizzare un salva slip per sicurezza! Poi una volta che ci prendi la mano sarà tutto facilissimo!
Per posizionare correttamente la coppetta devi inserirla piegandola in uno dei due modi che vedi in foto (scegli tu quello che ti è più congeniale), e poi devi spingerla verso il coccige.
Una volta inserita, la coppetta si aprirà e aderirà perfettamente alle pareti dell’utero creando una sorta di “sottovuoto” (ma non preoccuparti, il sottovuoto totale non sarà possibile perchè sui bordi della coppetta ci sono dei piccoli fori che impediscono questo fenomeno).
Piccolo accorgimento: quando inserisci la coppetta non metterla tanto su quanto gli assorbenti interni; la coppetta fa un po’ da “tappo”, quindi non spingerla troppo in alto! 

-Come si toglie?
Basta che tiri con un po’ di forza verso il basso la linguetta della coppetta! Ogni tanto può capitare che non venga via subito, questo può succedere per due motivi:
1)La coppetta ha aderito troppo alle pareti; soluzione: anzichè tirare verso il basso la linguetta, pinza con due dita il bordo inferiore della coppetta (dove è attaccata la linguetta per intenderci) e sfilala così!
2)Sono le prime volte che la usi, sei tesa e i muscoli vaginali sono contratti; soluzione: rilassati facendo qualche respiro, così facendo i muscoli si distenderanno.

-E la manutenzione?
Facile! Dedica un pentolino appositamente per la coppetta. Appena ti arriva il ciclo metti la coppetta a bollire per 5 minuti in modo da sterilizzarla per bene.
Una volta finiti i tuoi 5 giorni di ciclo, lavala bene con acqua e un sapone delicato (io uso un vecchio spazzolino per spazzolarla per bene e togliere gli eventuali residui dai fori), sterilizzala e riponila in un posto sicuro.
Durante i 5 giorni di ciclo puoi tranquillamente non sterilizzarla: basta solo che ogni 12h la svuoti e la lavi sotto acqua corrente, magari con un po’ di sapone!

-Se sono in giro come faccio?
No problem: svuoti la coppetta in un bagno pubblico, la puoi pulire con della carta igienica, versarci sopra dell’acqua da una bottiglietta (ma non è indispensabile) e riposizionarla.
Sinceramente mi è capitato rarissimamente di doverla svuotare in giro! La coppetta ha una tenuta di 12h (e secondo me anche di più), quindi poco prima di uscire di casa la svuoto e non ci penso più!
Ad ogni modo su internet vendono tremila tipi di accessori: guantini solo per le dita così non ci si sporca, spray disinfettanti, salviettine pulenti con aggiunta di antibatterico ecc ecc, ma sinceramente non ne ho mai sentito il bisogno.

-Si può fare sport?
Assolutamente SI! A parer mio è la cosa più comoda di questo mondo appunto perchè è come non avere niente addosso!
Regge veramente di tutto: dalla corsa, ai salti, alla piscina! Divertitevi nel metterla alla prova!!!

 

Inoltre vogliamo parlare della comodità di non avere addosso quegli orribili mutandoni da ciclo?
Libertà e comodità totale!

Se hai dubbi/perplessità/curiosità chiedimi pure! Se sono in grado, sarò felice di risponderti!

Ah, il link alla coppetta morbidissima di Lamazuna è questo: http://www.lamazuna.com/it/36-coppetta-mestruale

Buona esperienza!!

1 pensiero su “Coppetta mestruale

  1. Ciao,questo articolo mi è piaciuto moltissimo perché finalmente spiega tutta la questione coppetta in maniera molto molto esaustiva. Complimenti.
    Vorrei chiederti però se potrebbe causare problemi a chi non ha mai avuto rapporti sessuali, magari ti sembra una domanda ignorante ma fino ad ora ho avuto timore a comprarla proprio per questo. Grazie mille baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *