“Pancake” barbabietola, tofu e carota nera

Fame.
Hai voglia di qualcosa di dolce, ma non troppo dolce, qualcosa di un po’ particolare diverso dalle solite cose che sei abituato a mangiare.
Apri il frigo, vedi il solito pacchetto di tofu, la solita confezione di barbabietole sottovuoto e una confezione di carote nere che hai comprato qualche giorno prima con l’idea di fare “grandi cose”, ma che poi è svanita.
Nella credenza c’è il solito pacchetto di fiocchi di avena e il solito pacchetto di semi di chia.

Ok, mettiamo insieme “le solite cose” per creare qualcosa di “insolito”.

Chiamarlo pancake è azzardato, chiamarlo frittella sarebbe fuorviante; facciamo che lo si può chiamare con nomi di fantasia diversi a seconda della fantasia del momento.

Ingredienti (per una persona affamata):

  • una confezione di tofu
  • 200g circa di barbabietola
  • una carotina nera
  • due cucchiai di semi di chia
  • 50/60g di fiocchi di avena

Frulla la barbabietola, il tofu e la carota (aggiungendo un pochino di acqua per aiutarsi nell’operazione).
Quando hai ottenuto un composto omogeneo, continuando a frullare unisci i semi di chia e l’avena fino ad ottenere un composto della consistenza di una polpetta.

Lascia riposare in frigo per 15 minuti.

Scalda una padella e ungila leggermente (io uso l’olio di cocco perchè dona a tutte le cose un aroma eccezionale), quando questa è ben calda, versaci una cucchiaiata di composto e “spiattellala” affinchè assuma una forma vagamente rotonda (Giotto non è lì a giudicarti).
Metti il fuoco a fiamma bassa, copri la padella con un coperchio e fai cuocere per 3-4 minuti.
Una volta trascorsi, gira i simil-cerchi e fai cuocere ancora un paio di minuti sull’altro lato.

Io ho guarnito con dello yogurt di soia, altri semi di chia e cannella!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *