CRESCITA PERSONALE, facciamo due chiacchiere

Questo articolo nasce dall’idea di Valentina Vico (@vale_naturalentamente): una staffetta dove ogni settimana, dieci donne diverse, portano le loro riflessioni su un determinato argomento, nella speranza di stimolare riflessioni, dialoghi e confronti con i lettori.

Oggi si parla di “crescita personale”, un tema che in occidente sta prendendo parecchio piede negli ultimi anni.

Inizio col dare la mia personale e un po’ banale, ma efficace definizione: per me “crescita personale” significa semplicemente sviluppare le proprie qualità al loro massimo potenziale.
Il discorso potenzialmente si potrebbe concludere qui, ma noi facciamo quelli che ora decidono di aprire un mondo!

Facciamo un’analogia!
Prendiamo un seme; per poterlo fare crescere al meglio dobbiamo sapere di che seme si tratta, se è una palma, un baobab, una betulla o un ciliegio (si sa che piantare un baobab in una foresta di betulle non è un’idea definibile come grandiosa).
Per crescere al meglio è di fondamentale importanza conoscere la nostra vera natura; fondamentalmente proviamo a rispondere alla domanda “chi sono io?”.
Senza una risposta adeguata risulta difficile far crescere qualcosa che non si conosce.

Ma proviamo a mantenere, per quanto possibile, uno spirito pragmatico; ci sono delle costanti di cui bene o male tute le piante hanno bisogno: luce, acqua e una superficie su cui crescere.
Per noi umani è uguale, tutti noi abbiamo bisogno delle stesse cose per crescere interiormente, ma ognuno ha percorsi differenti.

La crescita personale, dal mio punto di vista, non è un’opzione, ma una necessità, un impulso innato che ogni essere umano possiede, magari in modo latente o in modo molto manifesto, ma comunque presente.
Ogni azione, ogni scelta, ogni pensiero che facciamo lo facciamo perchè crediamo che questo ci possa rendere felici. Anche gli sbagli!
La crescita personale è uno strumento che ci permette di trovare la felicità che cerchiamo, una felicità a lungo termine, duratura, solida, inattaccabile, una felicità legata molto al senso di soddisfazione personale dovuto ad una perfetta armonia tra quello che pensiamo, quello che sentiamo e quello che facciamo.

Con discreta sicurezza possiamo dire che ognuno di noi decide di intraprendere un percorso di crescita personale per raggiungere un senso di autorealizzazione (tutti noi vogliamo il nostro bene, giusto?); nessuno vuole vivere soffrendo e nessuno vuole vivere una vita dove si sente insoddisfatto!
La maggior parte di noi è abituata a pensare alla crescita personale come qualcosa di esclusivamente individuale e in parte è verissimo: nessuno può crescere al posto nostro!
Però dal momento in cui siamo costantemente in relazione col mondo esterno non possiamo pensare di escludere questo dal nostro percorso di crescita!
Credo sia davvero tanto impegnativo sentirsi pienamente autorealizzati senza tener conto di tutto ciò che ci circonda!

Possiamo agganciarci così al concetto di consapevolezza,
Consapevolezza di chi siamo, consapevolezza di ciò che ci circonda, consapevolezza delle conseguenze delle nostre azioni, consapevolezza di come il mondo ci influenza e consapevolezza di come i fenomeni interagiscono tra loro.
Penso che non ci sia cosa più importante di questa.
Viviamo in armonia quando, ogni giorno, compiamo scelte consapevoli su come viviamo, come ci relazioniamo con le persone, come mangiamo, come impieghiamo il nostro tempo ecc ecc..

E’ importante dire che la consapevolezza può essere coltivata, come tutto.
Lo strumento più efficace è la meditazione!
Grazie alla meditazione si possono affinare le nostre capacità mentali; grazie alla meditazione si possono sviluppare le nostre qualità come la generosità, la gratitudine, l’attenzione, la concentrazione, l’amore incondizionato, l’empatia, la compassione, la saggezza, l’equanimità, la chiara visione della realtà ecc ecc..

La meditazione porta alla consapevolezza, la consapevolezza ci fa crescere e crescendo diventiamo esseri umani liberi di prosperare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *